Data: Mercoledì, 18 Lug 2018
Ti trovi in:     Home Trivio
Note storiche su Trivio PDF Stampa E-mail

Piccolo paese di circa 1500 abitanti, frazione del comune di Formia alle falde del "Redentore", a 238 metri sul mare. Oasi verde nascosta dalla collina di "Campese" con ampia vista sul golfo di Scauri.

Secolo XII: grancia alle dipendenze dell'arciprete di Maranola.

Secolo XV: prime notizie borgata "Triulo" o "Trivoli".

Anno 1552: dalla distruzione di Mamurrano e Ponzanello da parte del corsaro Dragut, Trivio diventa villaggio e si unisce a Maranola per meglio difendersi.

Anno 1803: abitanti 388.

Anno 1842: installazione in piazza di un caratteristico orologio a pesi.

Anno 1856: abitanti 657 (336 uomini, 321 donne e 115 famiglie). I cognomi: Filosa 206, Guglielmo 124, Forte 44, Mastantuono 42, D'Angiò 35, Ferraro 23, Adipietro 20, altri 163.

4/11/1860: con la battaglia di Mola di Gaeta finisce l'epoca borbonica. Seguaci di Garibaldi e Vittorio Emanuele II sono il parroco don Giovanni Filosa e suo fratello Carlo, notaio, che diventa sindaco di Maranola per quasi venti anni.

1861-1880: il dinamismo di Carlo Filosa fa realizzare importanti opere pubbliche a Maranola ma, all'atto della costruzione dell'edificio scolastico di Trivio, viene contestato dai maranolesi e costretto alle dimissioni da sindaco.

31/7/1901: partecipazione all'inaugurazione ufficiale della statua di "Gesù Redentore" su monte Altino.

Anno 1912: "Guerra dei preti": la morte del parroco triviese don Matteo Filosa provoca una lacerazione nella ricerca del successore con l'intromissione dei vicini paesi di Maranola e Castellonorato che vorrebbero imporre un parroco di loro gradimento.

Anno 1918: fine della I Guerra Mondiale in cui perirono dieci giovani triviesi ed inizio dell'ultima grave epidemia denominata "la spagnola".

Anno 1927: non più frazione di Maranola ma della città di Formia.

Anno 1934: arrivo della corrente elettrica.

Settembre 1943: inizio dell'occupazione tedesca.

26/11/1943: fucilazione di otto triviesi inermi da parte dei nazisti.

23/1/1944: cannoneggiamento navale anglo-americano con ben 40 vittime, molte delle quali formiani rifugiati a Trivio in seguito al bombardamento di Formia.

Giugno 1944: con l'arrivo degli anglo-americani finiscono nove mesi di occupazione tedesca: la guerra è costata a Trivio la perdita di 7 giovani soldati e di 21 civili.

Anno 1954: costruzione rete fognaria.

Anno 1960: apertura ufficio postale e costruzione dell'acquedotto da parte del consorzio degli Aurunci con realizzazione della rete idrica a servizio del paese.